MIRÓ colora Cagliari, I sogni e le parole

Chi non avesse ancora avuto occasione di visitare i tre centri comunali cagliaritani che ospitano la mostra delle oltre 250 opere grafiche del grande artista catalano Joan Miró (1893-1983), è ancora in tempo.
La mostra, curata dalla storica dell’arte Simona Campus, chiuderà i battenti il 25 settembre, dopo tre mesi dalla data di apertura. A chi l’ha già visitata, è stato chiaro quanto l’arte del ‘900 possa essere considerata un intreccio indissolubile di espressioni diverse, a volte armoniosamente unite: l’una ad illustrare l’altra.
In questo caso il tratto essenziale e colorato dell’artista surrealista, esaltato dall’uso del segno nero, illustra con l’ausilio delle tecniche incisorie l’opera poetica di Tristan Tzara, Alfred Jarry e Pierre Reverdy. In quest’ultimo caso, si offre ad appassionati e studiosi l’interessante confronto tra Miró e Picasso, che si misurano con la tecnica incisoria dell’acquatinta.
Non capita troppo di frequente di poter ammirare da vicino i capolavori di artisti di questo calibro, e vale la pena lasciarsi conquistare sia con la mente che con l’emozione da quello che, anche a distanza di tempo, le loro opere cercano di comunicare.

Suggerimenti:

potrebbe essere utile un piccolo dizionario tascabile di francese

Centri espositivi:

Castello di San Michele (h. 16.00-22.00)
Exmà (10.00-13.00 / 17.00-22.00)
il Ghetto (10.00-22.00)

Per una lettura veloce (prima della visita alla mostra):

http://it.wikipedia.org/wiki/Surrealismo
http://it.wikipedia.org/wiki/Joan_Mir%C3%B3
http://it.wikipedia.org/wiki/Acquatinta

Buona visita a tutti!

Anna Pistuddi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...