Mostra per i 150 anni di Unità: “Le edizioni antiche, rare e di pregio della Biblioteca Regionale”

In occasione delle celebrazioni per l’Unità d’Italia l’Assessorato regionale alla Cultura ha organizzato una mostra libraria in cui viene esposta una significativa selezione di edizioni rare e di pregio conservate dalla Biblioteca Regionale. Si tratta di libri editi tra il 1831 e il 1946, e che pertanto si inscrivono nel periodo storico in cui si compie il processo di unificazione dell’Italia. Come si legge nel catalogo che accompagna la mostra, le opere che costituiscono questa sezione del fondo antico di storia locale offrono uno spaccato della vita sociale, politica e culturale dei sardi. Vi compaiono edizioni di natura giuridica, amministrativa e non mancano le opere storiche, alcune particolarmente rappresentative del clima storiografico dell’epoca. Tra queste la celebre “Storia moderna della Sardegna dall’anno 1773 al 1799” di Giuseppe Manno e l’edizione della “Pergamena di Arborea” che Pietro Martini, vittima ignara di uno dei più famosi episodi di falsificazione di documenti (Le Carte d’Arborea), salutò come testimonianza autentica di un’epoca lontana in cui la Sardegna avrebbe addirittura primeggiato per cultura e raffinatezza. Tra le pagine esposte, molte sono dedicate alla Grande Guerra e alla Brigata Sassari. Si potranno inoltre apprezzare le pubblicazioni dedicate alla descrizione dell’isola, ai suoi costumi, alle sue tradizioni e quelle che rappresentano lo sguardo dei viaggiatori italiani e stranieri che vi hanno soggiornato, anche per ragioni politiche, durante il periodo sabaudo e negli anni successivi all’unificazione. Degne di interesse sono inoltre alcune pubblicazioni scientifiche, come le relazioni sanitarie e gli studi clinici su particolari patologie, le guide e i manuali tecnici, i saggi e i trattati di botanica, zoologia, geologia, mineralogia. A questo genere appartiene il manuale di arboricoltura del Piccaluga, pubblicato a Cagliari nel 1862, utilizzato da Garibaldi per la sua azienda agricola di Caprera. Compare inoltre un’importante opera di natura economica che fu di supporto alla politica di rinascita e potenziamento dell’agricoltura dell’isola, “Il rifiorimento della Sardegna” del Gemelli, nell’edizione stampata a Torino nel 1842.

La letteratura sarda è invece rappresentata dai romanzi e racconti di Grazia Deledda, alcuni autografati, dai “Canti del salto e della tanca” di Sebastiano Satta” stampati a Cagliari nel 1924, da “La casa sotto il pino” di Mercede Mundula, con le illustrazioni di Carlo Romanelli. E’ presente inoltre “Un uomo d’onore” di Ottone Bacaredda, stampato a Cagliari nel 1873 e dedicato a Francesco Domenico Guerrazzi. E non potevano mancare i testi in “limba sarda” tra cui la Divina Commedia  di Pietro Casu, stampata a Ozieri nel 1929 e una edizione del Vangelo di San Matteo in dialetto sardo cagliaritano curata dall’avv. Federigo Abis e stampato a Londra nel 1860 dall’editore Luigi Luciano Bonaparte, studioso di dialetti europei e nipote di Napoleone. La poesia sarda è invece rappresentata dall’edizione “Boghes de Barbagia” del desulese Antioco Casula, che scriveva alla fine dell’Ottocento con lo pseudonimo di Montanaru.

La mostra sarà inaugurata il 28 settembre presso la Sala convegni della Biblioteca regionale, in Viale Trieste 137 a Cagliari dove sarà possibile visitarla sino al 30 novembre 2011 nei seguenti orari:

Mattina: dal lunedì al venerdì 9:00 – 13:00

Pomeriggio: martedì, mercoledì e giovedì 16:00 – 18:00

invito (fronte)

invito (retro)

Sandra Mereu

  1. Ho lavorato alla catalogazione delle edizioni antiche della Biblioteca Regionale e ricordo ancora diversi libri che mi hanno fatto tardare sulla mia tabella di marcia perchè mi incuriosivano e mi veniva da soffermarmici. Spero di riuscire a visitare la mostra!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...