Bookeen Cybook Orizon: il mio libro magico

Ormai lo possiedo da qualche mese, l’ho testato abbastanza e posso dirvi la mia opinione su questo ebook reader. Dopo averlo utilizzato per tutta l’estate posso aggiungere che è particolarmente utile in spiaggia nei giorni di vento, quando è praticamente impossibile tenere in mano un libro di carta; che non sono stata costretta come altre volte a leggere l’unico libro che mi ero portata in vacanza anche se non mi piaceva e che la ricca collezione di fiabe sempre a disposizione mi ha aiutata a tenere buoni i miei due hobbit in più di un’occasione. Chi non avesse familiarità con questo strumento potrebbe rimanere stupito dal fatto che si possa leggere tranquillamente da uno schermo anche sotto il sole. Specifico dunque che lo schermo non è retroilluminato come quello di computer, ipad, cellulari etc., ma utilizza una particolare tecnologia chiamata inchiostro elettronico. Non possiamo leggere da questi schermi al buio, come facciamo con i computer, ma abbiamo bisogno di una fonte di luce esterna, come quando leggiamo una pagina stampata. Per lo stesso motivo possiamo tranquillamente leggere il nostro libro sotto il sole. Ho letto ormai diverse centinaia di pagine al sole e vi posso assicurare che la sensazione è proprio quella di leggere un libro su carta.

Passiamo ora al mio lettore. Da quando ho deciso che ne avrei comprato uno al momento dell’acquisto sono passati diversi mesi durante i quali mi sono documentata e ho avuto modo di seguire anche un corso di aggiornamento tenuto da Gino Roncaglia, autore di “La quarta rivoluzione”. Non sono arrivata dunque all’acquisto del tutto sprovveduta, ma giunto il momento non ho tenuto presente nessuna delle indicazioni ricevute. Si, le recensioni del Bookeen Cybook Orizon su internet erano buone, ma non lo conoscevo bene e non faceva parte della rosa di quelli consigliati. Però era disponibile da Media World, mentre per gli altri bisognava aspettare. E io avevo aspettato troppo. Fortunatamente mi è andata bene. L’unico vero difetto che ho riscontrato finora è l’assenza di dizionari. Per il resto altri piccoli problemi come l’eccessiva sensibilità del touchscreen o lo schermo che ruota ad ogni piccola inclinazione del lettore (non ho ancora scoperto se esiste un modo per bloccarlo!) li ho superati acquisendo familiarità col reader ed entrandoci in sintonia.

E veniamo ai libri. Si possono scaricare direttamente sul lettore tramite la connessione wireless ed è davvero molto semplice. Io finora li ho comprati da simplicissimus utilizzando il credito prepagato delle ricariche acquistate sul sito. Ovviamente i libri possono essere scaricati anche sul computer e poi trasferiti sul lettore. Ancora non sono moltissimi gli ebook pubblicati, ma io ho trovato la versione elettronica di tutti i libri che ho avuto voglia di leggere ultimamente. E infine i formati. Il mio bookeen legge Adobe ePUB/PDF (con o senza gestione dei diritti digitali), file TXT ed HTML; formati immagine: (scale di grigio) JPEG, GIF e PNG. I pdf sono però un po’ fastisiosi perchè per farli stare in una pagina bisogna rimpicciolire troppo e se si ingrandisci non si reimpaginano ma bisogna ritrovare il segno ogni volta che giri pagina (spero sia comprensibile!). Con gli epub è perfetto. Credo di aver detto tutto. Anzi no, un ringraziamento a mio marito che una sera ha deciso che per avere il mio libro magico, come il Cancelliere Tusman, non dovessi aspettare nemmeno il giorno dopo e si è scapicollato da Media World nonostante mancasse solo mezz’ora alla chiusura. Credo però che il mio entusiasmo l’abbia adeguatamente ricompensato.

Sandra Olianas