Libro d’esordio di Fabrizio Picciau

Domenica 27 novembre alle ore 18.30, presso la sede dell’Associazione Culturale “Giuseppe Verdi” in via Traiano 17 a Monserrato, si terrà la presentazione dell’opera letteraria “Momenti di Vita” edita da Seneca Edizioni.

Una raccolta di parole e immagini dove l’autore racconta se stesso ed il mondo che lo circonda utilizzando un linguaggio semplice e immediato, al tempo stesso toccante.

Con questa opera, più di qualunque altro intendimento, Fabrizio Picciau desidera accendere i riflettori sull’importanza del generoso contributo dei tanti “eroi silenziosi” che ha avuto occasione di incontrare e dei tanti altri che non incontrerà mai.

“Camminare su un sentiero sapendo di poter intercettare messaggi dal linguaggio apparentemente segreto e quei momenti di lucidità disarmante che ti fanno sentire parte dell’universo…ti gira la testa e un attimo dopo dialoghi con le stelle.”

Presenteranno il libro il volto di TCS Tv Alessandra Porru e la giornalista-scrittrice Giulia Maria Alviani.

Locandina pdf:

momentidivita_fpicciau

La disparità sociale danneggia l’intera società

I dati Ocse ci dicono che negli ultimi 20 anni in Italia è aumentato il divario tra ricchi e poveri. Inoltre in questo lasso di tempo il reddito reale medio in Italia è salito in misura inferiore rispetto agli altri paesi membri con un incremento percentuale per le fasce di reddito più alte (1,1%) nettamente superiore a quello che ha interessato la fascia di popolazione più povera (0,8%). Altri dati mostrano invece che il reddito da lavoro autonomo è aumentato in maniera di gran lunga superiore a quello da lavoro dipendente (includendo in quest’ultima categoria anche i grandi manager). Ciò significa in sostanza che in Italia sono aumentate le disuguaglianze sociali.

Quanto sia dannosa la disparità sociale non solo per chi la subisce direttamente ma per l’intera società è un’idea che circolava già prima della rivoluzione francese. In questa nuova TED conference (con traduzione in italiano) che proponiamo ai nostri lettori, Richard Wilkinson lo dimostra ora con dati affidabili, provenienti da studi promossi da organizzazioni terze (e pertanto non condizionati dagli obiettivi della ricerca). Sulla qualità della vita delle nostre società, analizzata sotto vari aspetti, incide in primo luogo il livello del reddito e la sua distribuzione e a poco valgono gli interventi di maquillage urbano o le belle teorie sulla meritocrazia se prima non si riducono le disparità sociali. Ma come si può fare? Come possiamo ridurre questo divario? Wilkinson lo dice con grande chiarezza…

Richard Wilkinson: Come la disparità economica danneggia la società

http://www.ted.com/talks/lang/it/richard_wilkinson.html

(registrata a luglio 2011, pubblicata in ottobre)

Sandra Mereu