Voci dalla Shoah

A gennaio si celebra la Giornata della Memoria, istituita nel 2000 per commemorare le vittime del nazionalsocialismo, del fascismo, dell’Olocausto e in onore di quanti hanno rischiato la propria vita per proteggere i perseguitati. Simbolicamente si è scelto di far cadere la ricorrenza il 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz che ha segnato la fine di un incubo per milioni di persone. Tra le tante iniziative che, ogni anno, vengono promosse in tutta Italia in riferimento ideale alla giornata della memoria merita attenzione la costruzione del portale “Ti racconto la storia: voci dalla Shoah”, consultabile sul sito dell’Archivio Centrale dello Stato. Il portale è stato realizzato con la collaborazione della Direzione Generale per gli Archivi e del Laboratorio Lartte della Scuola Normale Superiore di Pisa per permettere l’accesso alla collezione delle interviste in lingua italiana fatte ai sopravvissuti dell’olocausto. Si tratta di un sistema informativo molto efficace che, grazie ad un’indicizzazione delle interviste estremamente analitica, permette il recupero delle informazioni con diverse modalità: per luoghi, per nomi, per arco temporale, per situazioni, per concetti. All’origine di questo servizio vi è un importante progetto realizzato tra il 1998 e il 1999 dallo University of Southern California Shoah Foundation Institute for Visual History and Education, l’istituto fondato da Steven Spielberg a Los Angeles nel 1994 per superare intolleranze, integralismi e pregiudizi e che considera l’uso delle testimonianze di storia visiva come un utile strumento educativo. In vista di questo obiettivo l’USC Shoah Foundation Institute ha raccolto le interviste realizzate in tutto il mondo ai testimoni della tragedia della Shoah e attualmente conserva una delle più grandi biblioteche video-digitali del mondo, costituita da quasi 52.000 video in 32 lingue provenienti da 56 paesi. Questi documenti contengono le testimonianze di sopravvissuti ebrei, omosessuali, Testimoni di Geova, zingari di etnìa Rom e Sinti, scampati alla politica di sterminio attuata dai tedeschi per il miglioramento della razza. Accanto a queste, sono inoltre presenti le registrazioni dei racconti dei liberatori e testimoni della liberazione, di prigionieri politici, soccorritori e partecipanti ai processi per i crimini di guerra.

Ti racconto la storia: voci dalla Shoah
www.shoah.acs.beniculturali.it

Sandra Mereu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...