Piccolo uovo di Francesca Pardi e Tullio F. Altan (Lo stampatello 2011)

Non ho mai amato particolarmente i libri per bambini di Altan, e devo peraltro aver contagiato questo scarso entusiasmo ai miei figli, perchè pur avendone letti tanti insieme non sono diventati fan sfegatati della Pimpa o di Camillo Cromo come la maggior parte dei bambini. Devo anche confessare (e lo faccio malvolentieri perchè mi piacerebbe che non fosse così, ma negarlo sarebbe ipocrita) che, pur essendo estranea a ogni sentimento di omofobia, non credo di aver fatto completamente mia l’idea che un bambino abbia entrambi i genitori dello stesso sesso.

Queste le premesse con le quali mi sono accostata a Piccolo uovo di Francesca Pardi  e Altan, il libro che ha suscitato tante assurde polemiche (gruppi di estrema destra propongono addirittura di bruciarlo) perchè illustrando tutti i tipi di famiglie felici nelle quali Piccolo uovo potrebbe nascere, mostra anche una famiglia con due mamme (due gattine) e una con due papà (due pinguini in frac). Nonostante le premesse però, ho sempre cercato di stare dalla parte dei bambini e quando starci diventava troppo difficile, almeno di sporgermi dalla loro parte. E vi assicuro che Piccolo uovo sta tutto, con parole e immagini, meravigliosamente dalla parte dei bambini. Di tutti i bambini. Di quelli che arrivano in una famiglia con due mamme o due papà, di quelli che hanno solo la mamma o solo il papà e di quelli che hanno una mamma e un papà, ma avranno un compagnetto o un amico che ha una famiglia diversa dalla loro. E forse, farsi un po’ da parte e lasciar fare a loro, ai bambini e alla loro fantasia priva di pregiudizi, magari con l’aiuto di qualche bella storia come questa, è l’unico modo per arrivare finalmente a rispettare ogni tipo di legame e d’amore, anche quelli che ci riesce difficile comprendere perchè tanto diversi dal nostro.

Se il piccolo pinguino della storia è felice e amato, al bambino che legge importa poco (a parte una normalissima curiosità) che i suoi genitori siano due pinguini maschi che indossano entrambi il frac. Perchè per un bambino la felicità è un parametro di giudizio fondamentale. Le altre cose vengono dopo. Se vengono prima si chiamano pre-giudizi e non appartengono a loro ma ai grandi. Ecco perchè questo delizioso libro farà tanto bene anche a noi adulti.

Sandra Olianas

  1. Sembra davvero incredibile che una storia così poetica come “Piccolo uovo” sia potuta diventare bersaglio della censura omofoba, messo all’indice dei libri da mandare al rogo e additato come un libro ideologico di cui frenare la diffusione. Ciò che è ideologico è ignorare la realtà. Ignorare che esiste nella società una grande varietà di famiglie. Esistono genitori gay, esistono coppie di fatto, esistono genitori single, esistono oggi come in passato nonni che, per varie ragioni, allevano i nipoti. Tutte forme di famiglia che sono capaci di dare ai bambini l’amore e la serenità di cui hanno bisogno per crescere bene. Se la guardassero con attenzione questi censori benpensanti la realtà, scoprirebbero anche che (dati della cronaca) ci sono famiglie di genitori eterosessuali, quelle che per alcuni dovrebbe essere l’unico modello di famiglia ammissibile, dove i bambini sono tutt’altro che amati e rispettati.

    • Ma purtroppo l’amore e il rispetto, che dovrebbero essere tra i parametri di giudizio fondamentali, passano troppo spesso in secondo piano:-(
      Io, come ho scritto nell’articolo, ho qualche difficoltà a fare completamente mia l’idea dell’omogenitorialità e quando mi interrogo sulla natura delle mie riserve scopro che una delle principali è la paura che i bambini figli di genitori dello stesso sesso vengano discriminati e possano soffrire per questo. E stare dalla parte dei bambini per me significa fare in modo che questo non accada. Questa è la priorità e i miei dubbi e le mie riserve personali davanti a questo hanno davvero pochissima importanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...