Il discorso “interruptus” del consigliere Elio Farris

Il consiglio comunale di ieri, mercoledì 18 aprile, ha segnato la ripresa dell’attività amministrativa dopo lo sconvolgimento politico causato dalla votazione contraria al bilancio comunale da parte di tre consiglieri del PD tra cui l’ex capogruppo Michela Mura. Dopo l’ingresso in maggioranza di Eliseo Zanda e la sua contestuale elezione alla carica di Presidente del Consiglio, lasciata vacante da Giancarlo Angioni dimessosi per motivi personali, quando a tarda sera si è avviato il dibattito i consiglieri hanno espresso le loro valutazioni in merito. In realtà però solo i consiglieri dell’opposizione e il presidente uscente sono potuti intervenire. O meglio, Elio Farris del gruppo “Per l’Unità della Sinistra” ha avuto il tempo di avviare il suo “ragionamento politico” ma, a causa delle immediate proteste della consigliera Michela Mura che chiamata in causa  lo ha interpretato come un “processo politico”, e subito dopo dell’obiezione del consigliere Cossa che lo ha giudicato non pertinente all’oggetto della discussione (l’elezione del Presidente), il discorso è stato interrotto. Cosa avrebbe detto, proseguendo nel suo ragionamento, il consigliere Farris se ne avesse avuto la possibilità lo potete leggere QUI.

S. M.