Fiabe sarde a Casa Ofelia

Monumenti aperti 2012 sarà per i sestesi l’occasione per riappropriarsi di uno spazio pubblico dal forte valore identitario. Dopo circa quattro anni di lavori iniziati, bloccati, rinviati e quindi faticosamente portati avanti, Casa Ofelia riapre finalmente il suo ampio portale alla cittadinanza. Nel vasto cortile, sullo sfondo degli archi del loggiato, si svolgeranno diverse iniziative. Ci piace segnalare qui la lettura ad alta voce di fiabe sarde, curata dalla Biblioteca comunale, che si svolgerà domenica 20 maggio alle ore 17.30. Per i bambini sarà un’esperienza divertente e stimolante, per gli adulti un’occasione per rivivere, sul filo della memoria, il piacere di quei momenti di intimità e complicità assaporati durante l’infanzia quando il nonno, un genitore o semplicemente una persona cara raccontavano, leggevano e rileggevano per loro una storia. A quei ricordi, come dice Daniel Pennac nel suo celebre “Come un romanzo”, è spesso legato l’amore per la lettura capace di accompagnarci e confortarci per tutta la vita.

Sandra Mereu