Parte a Sestu la raccolta dell’olio esausto domestico

Dal 1° luglio partirà a Sestu il servizio di raccolta dell’olio esausto proveniente dall’uso domestico. Se è abbastanza noto che i fritti in generale non siano tra gli alimenti più salutari della nostra dieta, sembra però sfuggire ai più che l’olio residuo della frittura è un rifiuto pericoloso per l’ambiente. Non smaltito correttamente può provocare gravi danni dagli ingenti costi economici. E’ stato verificato che un solo litro d’olio se versato in uno specchio d’acqua può formare una pellicola inquinante grande quanto un campo di calcio ed è capace di rendere non potabile un milione di litri d’acqua, equivalente al consumo di un individuo per ben 14 anni. Se disperso nel suolo, l’olio esausto può impedire l’assunzione delle sostanze nutritive da parte della flora e  quando rientra nella catena alimentare, ad esempio come mangime per gli animali, ha conseguenze nefaste anche sulla nostra salute. L’assessore Maria Fedela Meloni, che sta promuovendo l’iniziativa e avviando una campagna di sensibilizzazione presso i cittadini di Sestu, specifica inoltre che “l’olio utilizzato nelle abitazioni, soprattutto l’olio di frittura,  è colmo di residui solidi e composti inquinanti secondari che di regola confluiscono nei lavandini, nei water e successivamente nelle fogne, provocando un’incidenza negativa sulla depurazione. L’olio da cucina se smaltito in modi non consoni, può provocare gravi inconvenienti al sistema fognario comunale, mentre dal riciclo si possono ottenere prodotti ecologici.”

La raccolta dell’olio esausto proveniente dall’uso domestico, che non avrà alcun costo per il Comune e quindi per il cittadino, avverrà porta a porta (usa e getta) secondo il seguente calendario:

Zona A: il primo lunedì del mese (2 luglio, 6 agosto, 3 settembre, 1 ottobre, 5 novembre, 3 dicembre);

Zona B: il secondo martedì del mese (10 luglio, 7 agosto, 11 settembre, 9 ottobre, 6 novembre, 11 dicembre)

Gli olii commestibili dovranno essere riposti accuratamente in semplici bottiglie di plastica.

(S. M.)