Sestu ricorda Emanuela Loi, a vent’anni dalle stragi

“La lotta alla mafia deve essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità…”

Paolo Borsellino *

* La citazione è tratta dalla brochure curata dal Comune di Sestu.

A vent’anni dalla strage di via D’Amelio in cui perse la vita anche la nostra concittadina Emanuela Loi, agente della scorta del giudice Paolo Borsellino obiettivo dell’attentato mafioso, il comune di Sestu ha organizzato una serie di iniziative per ricordare e riflettere sull’importanza dell’impegno per la legalità e la giustizia. Parteciperanno i rappresentanti delle istituzioni, le associazioni impegnate nel territorio per la diffusione della cultura della legalità e, con particolare riguardo alla figura di Emanuela Loi e alle circostanze della sua morte, le associazioni che operano per l’affermazione dei diritti delle donne nella società e nel lavoro.

Per approfondimenti:

– Programma “Ricordando Emanuela Loi”, con gli orari e il dettaglio delle iniziative della giornata di commemorazione (pg. 2);

– Verbale della seduta straordinaria del consiglio comunale di Sestu convocato il 23 Luglio 1992, all’indomani del funerale di Emanuela Loi (dal sito del comune di Sestu);

– Ricordo di Emanuela Loi (Como, 16 giugno 2012), pronunciato dall’assessore Maria Fedela Meloni in rappresentanza del comune di Sestu.

Una risposta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...