E’ ora di muoversi!

Now we movieIl Comune di Sestu quest’anno aderisce alla Move Week, evento clou della campagna europea “Now We Move”, prevedente più di 1000 iniziative in 32 nazioni. L’obiettivo della campagna è quello di sensibilizzare i cittadini sull’importanza del movimento e dell’attività fisica, per sconfiggere la sedentarietà e raggiungere i 100 milioni di cittadini europei attivi in più entro il 2020.

La sedentarietà infatti rappresenta una minaccia maggiore persino rispetto a quella del fumo: si ritiene che oltre il 65% della popolazione adulta europea non raggiunga i livelli raccomandati di attività fisica, calcolati in circa 30 minuti al giorno. Di conseguenza, è stato stimato che all’inattività fisica si possano attribuire circa un milione di decessi, rappresentanti il 10% del totale annuo in Europa. E’ proprio per questo che Sestu, unico comune in Sardegna, aderisce per la prima volta alla campagna “Now We Move”, promuovendo una serie di iniziative volte a fare del movimento un piacere e non un’incombenza.

Il primo appuntamento con il movimento è fissato per mercoledì 9 ottobre, con l’iniziativa “Una scala al giorno”: nel palazzo comunale il personale e i visitatori saranno invitati a non usare l’ascensore e ad usufruire unicamente delle scale. L’evento “Una scala al giorno” è stato pensato e promosso in Italia in collaborazione con l’ANCI con lo scopo di attivare i cittadini e promuovere la pratica dell’attività fisica, attraverso un semplice gesto quotidiano come quello di abbandonare l’utilizzo dell’ascensore in favore di quello delle scale. Il principio è che una piccola azione sana ogni giorno possa contribuire a migliorare la qualità di vita del cittadino, portando di conseguenza vantaggi positivi alla società intera.
Altre iniziative sono in programma nel fine settimana per incentivare i cittadini sestesi a muoversi di più.

Fonte: Sito del Comune di Sestu

Annunci

Barumini, l’antica civiltà nuragica

E’ disponibile on line un nuovo interessante documentario sulla civiltà nuragica e sul patrimonio culturale di Barumini realizzato da Davide Mocci. Le peculiarità dell’area archeologica Su Nuraxi, del Polo Museale Casa Zapata e del Centro Giovanni Lilliu sono qui descritte e valorizzate da meravigliose immagini e suggestivi video.

Fonte: Fondazione Barumini – Sistema Cultura