Elezioni regionali 2014: i risultati di Sestu

Silvia Pusceddu_Incontro con Pigliari_SestuI dati delle regionali 2014 che riguardano Sestu (consultabili nel sito del comune) ci dicono innanzitutto che il partito vincente in assoluto è stato quello dell’astensione. Meno della metà degli elettori ha partecipato al voto (48,87%). Il risultato elettorale conferma invece una tendenza in atto da decenni che vede le forze del centrodestra maggioranza nel paese. La coalizione che sosteneva Ugo Cappellacci ha raggiunto a Sestu il 42,99% dei voti. Un risultato, questo, trainato in gran parte dal successo personale del candidato locale dei Riformatori sardi. Michele Cossa a Sestu ha incassato la metà dei voti utili per la sua rielezione in consiglio regionale (1103 su 2294). Ha tradito invece le aspettative della sua “fortunata” campagna elettorale il candidato Ignazio Perra (lista Unidos, Mauro Pili presidente). A dispetto dei quasi 50.000 contatti ottenuti dal suo video promozionale, a Sestu Cino ha raccolto appena 202 voti (371 nella provincia).

Il presidente uscente da queste elezioni regionali vinte dal centrosinistra, Francesco Pigliaru, nel nostro paese si è fermato al 32,62%. L’unica candidata locale della coalizione del centrosinistra, Silvia Pusceddu, ha ottenuto a Sestu 2/3 dei suoi voti (200 su 304). Nell’ambito della coalizione del centrosinistra il PD è il partito più votato (16,77%), seguono i Rosso Mori (4,91%) e SEL (4,42%). Da notare però che mentre SEL si mantiene prossimo alla media regionale (5,18%) e i Rosso Mori la superano abbondantemente (2,63% il risultato generale), il PD invece con i suoi 1171 voti si colloca sensibilmente al di sotto della media (22,06%). Un dato che in un paese di oltre 20.000 abitanti, guidato da un’amministrazione di centrosinistra, dovrebbe far riflettere i suoi dirigenti. Le esasperate lotte intestine e le accuse indegne che sono state rivolte, nel recente passato, al sindaco e agli altri amministratori PD dalla segretaria cittadina evidentemente non pagano. Forse servono alla carriera politica di qualcuno ma di sicuro non giovano al partito nel suo complesso.

Va infine sottolineato il risultato raggiunto da Gianluca Argiolas con Progress (lista per Michela Murgia presidente), che ha raccolto a Sestu 195 voti (su 403). Il suo risultato insieme a quello di Silvia Pusceddu, seppure insufficiente per approdare in consiglio regionale, rappresenta comunque una buona base di partenza per arricchire di nuove personalità politiche i gruppi dirigenti locali, anche in vista del prossimo rinnovo del consiglio comunale.

S. M.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...