Centro Sociale di Sestu: torna la questione palestinese.

Centro sociale_SestuTears of Gaza. Dopo il successo dell’anno scorso con la proiezione di “Roadmap to Apartheid”, Sabato 22 Marzo alle h 18:00, la Consulta dei Giovani propone una nuova proiezione. Il documentario scelto per questa seconda rassegna curata dallo IAW nel Centro Sociale di Vico Pacinotti è “Tears of Gaza”.

Seconda adesione allo IAW. La Consulta dei Giovani di Sestu aderisce per il secondo anno consecutivo al manifesto di iniziative dello IAW (Israeli Apartheid Week), un’iniziativa di carattere internazionale che cerca di denunciare la situazione di Apartheid in cui si trovano i palestinesi.

Proiezione e dibattito. Il film sarà introdotto da Antonio Cardia della Consulta giovanile di Sestu. Dopo la proiezione è previsto un dibattito animato dagli interventi di: Enrico Puddu, dottore in Relazioni Internazionali – Islam e Medio Oriente (UniCA), il quale traccerà un quadro generale della questione palestinese per poi approfondire in particolare la situazione di Gaza; Rosa Salis, attivista SCI Sardegna (Servizio Civile Internazionale) che presenterà la sua mostra fotografica, realizzata durante un campo di volontariato nella West Bank; Claudia Cardia, dottoressa in Design della Comunicazione (UniSS) che illustrerà un progetto da lei seguito sul tema della sostenibilità ambientale e idrica a Gerico. Modera Antonio Cardia.

L’ingresso all’iniziativa è gratuito.

Evento Facebook Tears of Gaza

“Libreria autogestita Zarmu”: la Consulta Giovani ricorda Alessandro.

Consulta_LibriPer ricordare Alessandro Zarmu – La Consulta giovanile da diverso tempo sta lavorando a un’iniziativa in onore di Alessandro Zarmu, storico operatore socio-culturale scomparso alcuni anni fa, che operò nel vecchio Centro di Aggregazione di Sestu. In molti ricordano ancora l’attività di Alessandro nel nostro paese, così come anche a Cagliari, e persino in Nicaragua, dove con l’Associazione “Los Quinchos” ha portato il suo aiuto ai bambini. Per non dimenticare ciò che Zarmu ha creato e lasciato ai giovani di Sestu, la Consulta ha deciso di creare una libreria autogestita che porterà il suo nome.

La raccolta di libri – Per tutto il periodo di gennaio e febbraio il Centro Sociale sarà disponibile a raccogliere i libri che ciascuno vorrà donare per la creazione della libreria, la quale verrà poi gestita dalla Consulta dei Giovani. Si può contribuire con qualsiasi genere di libro (narrativa, romanzi, genere politico o storico), compresi fumetti ed eccetto libri di testo scolastici. La raccolta si farà presso i locali del centro sociale in Vico Pacinotti, il martedì, il mercoledì e il venerdì, dalle 17 alle 21. Per agevolare le donazioni e raccogliere il maggior numero di libri, durante tutto il periodo dell’iniziativa sarà sistemato nel marciapiedi di fronte al Centro Sociale anche un piccolo mobile.

Presentazione della L.A.Z. – A conclusione della raccolta è prevista una presentazione pubblica in cui si farà il resoconto generale dell’iniziativa rivolto a tutte le persone e a tutte le associazioni che vorranno collaborare e/o partecipare alla raccolta dei libri. Sarà un’occasione utile per divulgare gli obiettivi del progetto e allo stesso tempo per ricordare la figura di Zarmu e far conoscere ciò che ha fatto per la nostra comunità e non solo.  Dedicargli la libreria e gestirla in suo nome ci sembra il modo migliore perché non venga dimenticato da chi l’ha conosciuto e perché il suo operato riviva quotidianamente in chi avrebbe voluto conoscerlo.

Antonio Cardia

Presidente Consulta Giovanile di Sestu