Leggimi subito, leggimi forte. Non è mai troppo presto per iniziare a leggere

Leggimi subito, leggimi forte

“Leggimi subito, leggimi forte” – Clicca sull’immagine per vedere la locandina

E’ dimostrato che leggere ad alta voce fin dai primi mesi di vita ha una molteplicità di effetti positivi sullo sviluppo cognitivo del bambino. Attraverso la relazione con i genitori e più in generale con gli adulti di riferimento, l’esperienza della lettura produce benefici che si protraggono nel tempo. Daniel Pennac lo ha efficacemente spiegato nel suo celebre saggio “Come un romanzo”: il piacere per la lettura si succhia col latte e la possibilità di associare la lettura ad un’esperienza di intimità e di incanto realizzata con i propri genitori piuttosto che a una costrizione, è uno dei moventi per diventare amanti fedeli della lettura.

Uno dei tanti benefici della lettura precoce, evidenziati dagli esperti,  è la capacità di sviluppare nel bambino l’abitudine all’ascolto e all’attenzione. Attitudini, queste, che nelle nuove generazioni risultano molto compromesse a causa dell’esposizione ai ritmi incalzanti delle immagini televisive e dell’uso scorretto e massiccio di internet favorito da smartphone e tablet. Si resta davvero impressionati di fronte alle difficoltà che gli insegnanti lamentano rispetto a questo fenomeno. La maggior parte degli alunni del primo anno delle scuole superiori infatti non riesce a concentrarsi su una lezione o un argomento oltre un certo limite di tempo che in passato era considerato del tutto normale. Fatto, questo, che li costringe ad apprendere e adottare complicate strategie finalizzate al raggiungimento dell’obiettivo minimo di tenere desta l’attenzione degli studenti. Dunque, tanto più si riuscirà a calamitare oggi l’attenzione di un bambino con una bella storia tanto più si rinforzerà la sua capacità di concentrazione.

La consapevolezza dell’importanza della lettura per i bambini, anche piccolissimi, è al centro delle iniziative che si svolgono in molte biblioteche di pubblica lettura e nella biblioteca comunale di Sestu in particolare. Si segnala a questo proposito l’incontro che si terrà lunedì 23 febbraio, alle ore 17, presso la stessa biblioteca, intitolato “Leggimi subito, Leggimi forte. Non è mai troppo presto per iniziare a leggere”. L’iniziativa è rivolta ai genitori, agli educatori e agli insegnanti. Interverranno Franco Dessì, pediatra, e Francesca Succu, bibliotecaria. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero 070-260551.

S. M.

Fiabe sarde a Casa Ofelia

Monumenti aperti 2012 sarà per i sestesi l’occasione per riappropriarsi di uno spazio pubblico dal forte valore identitario. Dopo circa quattro anni di lavori iniziati, bloccati, rinviati e quindi faticosamente portati avanti, Casa Ofelia riapre finalmente il suo ampio portale alla cittadinanza. Nel vasto cortile, sullo sfondo degli archi del loggiato, si svolgeranno diverse iniziative. Ci piace segnalare qui la lettura ad alta voce di fiabe sarde, curata dalla Biblioteca comunale, che si svolgerà domenica 20 maggio alle ore 17.30. Per i bambini sarà un’esperienza divertente e stimolante, per gli adulti un’occasione per rivivere, sul filo della memoria, il piacere di quei momenti di intimità e complicità assaporati durante l’infanzia quando il nonno, un genitore o semplicemente una persona cara raccontavano, leggevano e rileggevano per loro una storia. A quei ricordi, come dice Daniel Pennac nel suo celebre “Come un romanzo”, è spesso legato l’amore per la lettura capace di accompagnarci e confortarci per tutta la vita.

Sandra Mereu