Presentazione del libro “Pace, Shalom, Salam. Israele-Palestina” di Marco Sini

VENERDI’ 20 marzo 2015, ore 18.00, sala conferenze della biblioteca comunale di Elmas sarà presentato il libro di Marco Sini Pace, Shalom, Salam. Israele-Palestina, Diario di viaggio ed altre annotazioni (13-20 maggio 2013), Edizioni CUEC – Collana Prospettive Idee.

Pace, Shalom_Sini“Siamo andati a visitare il campo profughi di Jenin. Il campo è stato istituito nel 1948 dalle Nazioni Unite ed è abitato da palestinesi che fino al 1948 abitavano in città e villaggi dove è stato istituito lo stato d’Israele e dai loro discendenti. Il campo era sorto come una grande tendopoli, tende che sono state gradualmente sostituite da abitazioni in muratura. Qui abbiamo incontrato molti bambini e visto una scuola calcio in piena attività con ragazzini che avevano magliette del Barcellona con la scritta Messi e del Milan con la scritta Balotelli. Siamo stati informati che in quel campo profughi nella giornata di ieri una pattuglia dell’esercito israeliano ha fatto irruzione facendo alcuni arresti. Forse anche per questa ragione, l’irruzione di due giorni prima, le persone che ci incontravano erano molto guardinghe, compresi i bambini che in genere formavano sempre una sorta di comitato di accoglienza al nostro passaggio”

Presiede e coordina:

Antonio Sitzia, presidente di “Equilibri, Circolo dei Lettori di Elmas”

Presentano:

Linetta Serri, già Presidente dell’ANCI Sardegna e consigliere regionale

Ottavio Olita, scrittore e giornalista

Equilibri presenta il libro di Gianni Fresu “Eugenio Curiel. Il lungo viaggio contro il fascismo”

ELMAS – Giovedì 26 giugno 2014 – ore 18.00, presso la Biblioteca Comunale – Piazza di Chiesa, 3 – 1° piano. Presentazione del libro di Gianni Fresu “Eugenio Curiel. Il lungo viaggio contro il fascismo” (Odradek 2013). Interventi di OTTAVIO OLITA (Giornalista e Scrittore) e MARCO SINI (Presidente provinciale ANPI Sardegna). L’iniziativa è organizzata e promossa da EQUILIBRI, circolo dei lettori di Elmas.

Eugenio Curiel_Gianni Fresu«Ma quanti, realmente, conoscono a fondo la storia e le caratteristiche di questo personaggio, complesso e importante al tempo stesso?»

Dalla Prefazione di Carlo Smuraglia, Presidente nazionale dell’Anpi.

“Ho deciso di affrontare questo tema perché c’è stato un doloso oblio nei confronti di questo intellettuale. Ci sono molti aspetti da sottolineare sulla figura di Curiel, la cui formazione è piuttosto eterodossa rispetto ai canoni tradizionali del marxismo. Nella sua complessa personalità si ritrovano due interessi culturali prevalenti: quello scientifico, che gli derivava dal padre, e quello filosofico. Laureatosi in fisica nucleare ad appena 21 anni, arriva immediatamente ad avere prospettive di inserimento accademico nelle università, ma il suo interesse per la filosofia lo porta a interessarsi all’idealismo per poi passare al materialismo storico, e a un processo di progressiva coscienza di cosa era il fascismo”.

Dall’intervista a Gianni Fresu di Gianni Palazzolo (riportata su Sestu Reloaded il 13.10.2013)

L’autore. Gianni Fresu, storico dell’Università di Cagliari, è membro della SISSCO (Società per lo studio della storia contemporanea), fa parte del Comitato scientifico della Scuola internazionale di studi gramsciani, istituita da Fondazione Istituto “Antonio Gramsci”, International Gramsci Society, Casa Museo Antonio Gramsci e finanziata dalla Fondazione Banco di Sardegna.